Protocollo sicurezza scolastica anticontagio

page1image2018409824 page1image2018428928

 

PROTOCOLLO DI SICUREZZA SCOLASTICA ANTICONTAGIO

COVID-19

page1image2018416912 page1image2018417200 page1image2018418176 page1image2018418368

Il Dirigente Scolastico  R.SP.P.  IL R.L.S. Il Medico Competente
Incoronata Troiano  Igino Parissenti. Eva Sartor  

PROTOCOLLO DI SICUREZZA SCOLASTICA ANTICONTAGIO COVID-19

Art. 1 Finalità, ambito di applicazione e informazione

  • –  Il presente Regolamento ha validità per l’anno scolastico 2020/2021. Con esso si intende disciplinare tutte le misure operative di sicurezza anti-contagio e di contrasto all’epidemia di COVID-19, da adottare in ambito scolastico. Dette misure sono rivolte, tanto al personale scolastico, quanto agli studenti, alle famiglie e a tutte le persone esterne alla scuola.

  • –  Per tutto il personale scolastico vigono gli obblighi definiti dall’art. 20 del D.Lgs. 81/2008, tra cui, in particolare, quelli di “contribuire, insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti, all’adempimento degli obblighi previsti a tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”, di “osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro […] ai fini della protezione collettiva ed individuale” e di “segnalare immediatamente al datore di lavoro […] qualsiasi eventuale condizione di pericolo e rischio di cui vengano a conoscenza”.

  • –  Nella individuazione delle misure di prevenzione e protezione, in grado di contrastare la diffusione dell’infezione da SARS-CoV-2, si è tenuto conto delle specificità dell’ Istituto, ovvero delle diversità strutturali, ambientali ed organizzative che contraddistinguono le tre sedi del CPIA (Belluno, Feltre, Pieve di Cadore).

  • –  Considerata l’evoluzione dello scenario epidemiologico, tali misure potranno essere soggette ad eventuali modifiche o adattamenti, anche su proposta delle singole componenti scolastiche e degli Organi collegiali, previa informazione e condivisione da parte di tutta la comunità scolastica.

  • –  La definizione e l’applicazione gestionale di tali misure è demandata al Protocollo di sicurezza COVID-19, che ne costituisce dunque un allegato integrativo. Le suddette misure andranno ad integrare il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), redatto ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. soprattutto relativamente al tit. X.

    – La mancata osservanza delle norme contenute nel presente Regolamento e nei suoi allegati, può determinare, oltre alle sanzioni previste dalla normativa vigente, anche l’irrogazione di sanzioni disciplinari, sia per il personale della scuola che per le studentesse e gli studenti, con conseguenze sulla valutazione intermedia e finale del comportamento.

    – Il presente documento è pubblicato sul sito web istituzionale della Scuola, reso noto a tutti i membri della comunità scolastica tramite posta elettronica e affisso nei luoghi maggiormente visibili dei locali scolastici, rendendone obbligatorio il rispetto delle norme e delle regole comportamentali in esso indicate.

Art. 2 Riferimenti normativi e documentali

Oltre al D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., che costituisce lo sfondo normativo per ogni contesto di lavoro, i principali riferimenti normativi e documentali cui si è tenuto conto nella stesura del presente piano sono i seguenti:

  DPCM 7/8/20201 e relativo allegato n. 12 (Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali);

  Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID-19, Ministero dell’Istruzione (MI), 6/8/2020;

  Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia, MI, 3/8/2020;

  Documento tecnico sull’ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico, Comitato Tecnico Scientifico (CTS) del Ministero della Salute (MS), allegato al verbale n. 82 del 28/5/2020, e successive precisazioni ed integrazioni (verbale n. 90 del 23/6/2020 , verbale n. 94 del 7/7/2020 e verbale n. 100 del 10/8/2020);

  Circolare MS n. 5443 del 22/2/20205 e documento ISS Raccomandazioni ad interim sui disinfettanti nell’attuale emergenza COVID-19: presidi medico chirurgici e biocidi del 13/7/20206;

  il Decreto Legge 14/8/2020, n. 104 – Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia art. 32, comma 4;

  il Decreto Legge 19/5/2020, n. 34, convertito in Legge 17/7/2020, n. 77 – Conversione in Legge, con modificazioni, del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, art. 83, relativamente ai lavoratori fragili;

  Documento ISS Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia del 21/8/2020

  Indicazioni operative per la tutela della salute negli ambienti di lavoro scolastici e la gestione del rischio da COVID-19 (27/5/2020) USR Veneto

  Piano per la ripartenza 2020/2021 – Manuale operativo (7/7/2020) USR Veneto

  Piano per la ripartenza 2020/2021 – Precisazioni CTS e ulteriori layout (14/7/2020) USR Veneto;

  Piano per la ripartenza 2020/2021 – Focus sui CPIA (10/8/2020) USR Veneto

In particolare, le regole da applicare, richiamate dalla maggior parte di riferimenti normativi e documentali indicati in premessa, sono:

  • distanziamento interpersonale;
  • necessità di evitare gli assembramenti;
  • uso delle mascherine (e/o altri DPI idonei);
  • igiene personale;
  • aerazione frequente;
  • pulizia quotidiana e disinfezione periodica;

Art. 3 Regole da rispettare prima di recarsi a scuola

E’ fatto
respiratoria o febbre superiore a 37,5 °C e di chiamare il proprio Medico di Medicina Generale di libera scelta o il Distretto sanitario territorialmente competente. Al fine di gestire il rischio connesso al possibile accesso a scuola di persone con sintomi compatibili con il COVID-19, il personale scolastico dovrà compilare ad ogni accesso a scuola apposito modulo(allegato 1) in cui dichiara :

1) di essere a conoscenza delle disposizioni del DPCM 7/8/2020;

2) di non essere stato sottoposto negli ultimi 14 giorni alla misura della quarantena o dell’isolamento domiciliare;

3) di non essere attualmente positivo al SARS-CoV-2 e di non essere stato in contatto con persone risultate positive al SARS-CoV-2, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;

4) di non avere né avere avuto nei precedenti 3 giorni febbre superiore a 37,5 °C o altri sintomi da infezione respiratoria;

5) di non essere incorso in situazioni di rischio contagio covid-19.

Art. 4 Modalità di entrata e uscita da scuola

– Si favoriscono orari di ingresso/uscita scaglionati, in modo da evitare il più possibile contatti nelle zone comuni.

– L’accesso agli edifici scolastici e alle loro pertinenze è vietato in presenza di febbre oltre 37.5°C o altri sintomi influenzali riconducibili al COVID-19. In tal caso, è necessario rimanere a casa e consultare telefonicamente un operatore sanitario qualificato, ovvero il medico di famiglia, la guardia medica o il Numero verde regionale.

– L’accesso agli edifici scolastici e alle loro pertinenze è altresì vietato a chiunque, negli ultimi 14 giorni, abbia avuto contatti stretti con soggetti risultati positivi al SARS-CoV-2 o provenga da zone a rischio che eventualmente saranno segnalate dalle autorità nazionali o regionali.

obbligo, al personale tutto e agli studenti, di rimanere al proprio domicilio in presenza di tosse, difficoltà respiratorie

– L’ingresso a scuola di studentesse, studenti e lavoratori già risultati positivi al SARS-CoV-2 dovrà essere preceduto dalla trasmissione via mail all’indirizzo della Scuola: blmm08400l@istruzione.it della certificazione medica che attesta la negativizzazione del tampone, secondo le modalità previste e rilasciata dal Dipartimento di prevenzione territoriale di competenza.

– È istituito e tenuto, presso le reception delle tre sedi dell’Istituto, un Registro degli accessi agli edifici scolastici da parte dei fornitori e degli altri soggetti esterni alla Scuola, compresi i genitori delle studentesse e degli studenti, con indicazione, per ciascuno di essi, dei dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza), dei relativi recapiti telefonici, nonché della data di accesso e del tempo di permanenza.

  • –  L’accesso dei fornitori esterni e dei visitatori è consentito solamente nei casi di effettiva necessità amministrativo- gestionale ed operativa, previa prenotazione e calendarizzazione, ed è subordinato alla registrazione dei dati di cui all’articolo precedente e alla sottoscrizione di una dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000.

  • –  Nei casi sospetti o in presenza di dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni, il personale scolastico autorizzato può procedere, anche su richiesta della persona interessata, al controllo della temperatura corporea tramite dispositivo scanner. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5°C, non sarà consentito l’accesso all’ istituto. Nella rilevazione della temperatura corporea saranno garantite tutte le procedure di sicurezza ed organizzative, al fine di proteggere i dati personali raccolti secondo la normativa vigente.

    È comunque obbligatorio:

  Rivolgersi preventivamente agli uffici di segreteria via mail o tramite contatto telefonico, al fine di evitare tutti gli accessi non strettamente necessari;

  Utilizzare, in tutti i casi in cui ciò è possibile, gli strumenti di comunicazione a distanza (telefono, posta elettronica, PEC, etc.).

Art. 5 Riunioni ed assemblee

Le riunioni in presenza degli Organi collegiali e dei diversi gruppi di lavoro dei docenti, nonché le riunioni di lavoro e sindacali autoconvocate del personale della scuola, dovranno svolgersi all’interno di ambienti scolastici idonei ad ospitare in sicurezza tutti i partecipanti, nel rispetto della capienza di ciascun locale, o negli spazi esterni di pertinenza della scuola, con lo scrupoloso rispetto delle misure di distanziamento fisico indicate nel presente documento.

Durante tali riunioni i partecipanti potranno togliere la mascherina, purché sia rispettato con attenzione il distanziamento fisico interpersonale di almeno 1 metro.

Art. 6 Precauzioni igieniche personali

Al personale scolastico è fatto obbligo di adottare tutte le precauzioni igieniche, in particolare il lavaggio frequente con acqua e sapone e l’igienizzazione con gel specifico delle mani, soprattutto dopo il contatto con oggetti di uso comune.

– La Scuola mette a disposizione idonei mezzi detergenti per le mani. Nei servizi igienici sono posizionati distributori di sapone e le istruzioni per il corretto lavaggio delle mani. Negli uffici di segreteria, nelle aule, nei principali locali ad uso comune e in prossimità degli ingressi e delle uscite, sono presenti distributori di gel igienizzante.

Art. 7 – Pulizia e sanificazione della scuola

  • –  Le collaboratrici e i collaboratori scolastici sono chiamati ad assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni.

  • –  Tutte le operazioni di pulizia dovranno essere condotte da personale che indossi mascherine chirurgiche e guanti monouso. E’ vietato l’uso promiscuo di mascherine e guanti, nonché il loro riutilizzo, se dismessi il giorno precedente. Mascherine e guanti dismessi vanno smaltiti secondo le modalità previste dall’ISS.

    – La pulizia (con i normali prodotti e mezzi in uso) deve riguardare: pavimenti di tutti gli ambienti utilizzati; piani di lavoro; banchi, cattedre e tavoli.

 

– La disinfezione deve riguardare : i pavimenti di tutti gli ambienti utilizzati (con prodotti virucidi, ad es. ipoclorito di sodio allo 0,1 %); i piani di lavoro, banchi, cattedre e tavoli (con prodotti virucidi, ad es. etanolo almeno al 75 %); tastiere di pc, telefoni, maniglie di porte e finestre, superfici e rubinetteria dei servizi igienici, tastiere dei distributori automatici di bevande, e ogni altra superficie che può venire toccata in modo promiscuo (con prodotti virucidi, ad es. etanolo almeno al 75 %).

Art. 8 Gestione spazi comuni

L’accesso agli spazi comuni è contingentato, con la previsione di una ventilazione continua dei locali, di un tempo ridotto di sosta all’interno di tali spazi e con il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro , in assenza della quale è fatto obbligo l’ indosso della mascherina

Art. 9 Gestione delle emergenze

Per la gestione di sintomi compatibili con il COVID-19, si fa riferimento al documento ISS del 21/8/2020, sopracitato.

Nel caso di presenza a scuola di una persona con sospetto o conferma di contagio da COVID-19, la pulizia e la disinfezione saranno effettuate secondo quanto indicato nella Circolare MS del 22/02/2020 citata in premessa. I rifiuti prodotti da tali attività saranno raccolti separatamente, trattati ed eliminati come materiale potenzialmente infetto, categoria B (UN 3291).

Art. 10 Applicabilità

Il presente trova immediata applicazione. L’aggiornamento e l’adeguamento del presente è previsto in itinere in conformità con le modifiche normative superiori.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Incoronata TROIANO

Documento firmato digitalmente

 

Allegato 1. Autodichiarazione ai sensi dell’art. 3 del Protocollo di sicurezza*

Visti i contenuti della normativa vigente in materia di sicurezza e prevenzione dal contagio e trasmissione COVID 19, riportati nel protocollo interno di sicurezza, l’utente che accede al CPIA dichiara di essere a conoscenza ed in particolare

DICHIARA

1)  di essere a conoscenza delle disposizioni del DPCM 7/8/2020;

2)  di non essere stato sottoposto negli ultimi 14 giorni alla misura della quarantena o dell’isolamento domiciliare;

3)  di non essere attualmente positivo al SARS-CoV-2 e di non essere stato in contatto con persone risultate positive al SARS-CoV-2, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;

4)  di non avere né avere avuto nei precedenti 3 giorni febbre superiore a 37,5 °C o altri sintomi da infezione respiratoria;

5)  di non essere incorso in situazioni di rischio contagio covid

*Ogni studente firmerà all’ingresso delle sedi questa autodiachiarazionepage6image2019487840 page6image2019488128 page6image2019488416 page6image2019488704 page6image2019488992 page6image2019489280page6image2019489696 page6image2019489984 page6image2019490272 page6image2019490560 page6image2019490848 page6image2019491136 page6image2019491424page6image2019491712 page6image2019492256 page6image2019492448

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...