L’ITALIANO IN SICUREZZA corso gratuito per lavoratori stranieri, dipendenti o titolari di impresa

INFORMAZIONI Tratte dal  SITO DI APPIA

Il corso  prevede 125 ore di formazione sulla lingua italiana e sui temi della sicurezza. Per permettere agli interessati di capire in autonomia se le loro conoscenze linguistiche siano adeguate rispetto a questo corso, è stato messo a punto dal CPIA un test di autovalutazione, scaricabile anche dal sito, fondamentale per formare delle classi uniformi di persone che abbiano la massima consapevolezza del loro livello di comprensione e uso della lingua italiana


MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I corsi verranno tenuti presso le sedi del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti(CPIA)e si svolgeranno in due edizioni, una a Belluno e una a Feltre, dal 5 novembre al 20 di maggio. Il modulo di iscrizione, scaricabile dal sito dell’Appia, oppure reperibile nelle sedi Appia diFeltre e Belluno, potrà essere inviato via mail all’indirizzo formazione@appiacna.it oppure consegnato direttamente nelle sedi Appia citate, entro il 25 ottobre 2019

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed non risus.

Garantire la sicurezza sul luogo di lavoro non è soltanto un dovere: è una scelta strategica che aumenta la percezione dell’azienda e di conseguenza le relazioni tra datori di lavoro e dipendenti. Il risultato è che, detto inmodo semplice, chi si sente più sicuro, lavora anche meglio.

“L’italiano in sicurezza” è un progetto pensato proprio in quest’ottica da Appia e finanziato da Spisal per offrire la possibilità ai lavoratori stranieri, dipendenti o titolari di impresa, di partecipare ad un corso formativo gratuito di 125 ore in orario serale a Belluno o a Feltre che li porterà alla certificazione di conoscenza della lingua italiana livello A2 delQuadro Comune diRiferimento Europeo (QCER).

leggi la Locandina con tutte le informazioni

MAGGIORE LA COMPRENSIONE DELLA LINGUA, MAGGIORE LA TUA SICUREZZA.

Nel caso di lavoratori stranieri, la sicurezza non è solo un fattore legato al rischio di incidenti.
È una sensazione data anche dalla capacità di controllare l’ambiente che li circonda, fatto di gesti, abitudini e parole magari lontani dalla loro cultura.
Il primo passo verso l’acquisizione di questa capacità è la conoscenza della lingua: maggiore la comprensione della lingua, maggiore la sicurezza del lavoratore, in tutti i sensi.