Policy Privacy trattamento dati dei dipendenti

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DEI DIPENDENTI

INFORMATIVA C.P.I.A.  
Informativa ex art. 13 del Regolamento Europeo 2016/679


Secondo le disposizioni del D. Lgs. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”, nel seguito indicato sinteticamente come Codice), come innovato dal D. Lgs. 101/2018, e secondo il Regolamento Europeo 2016/679, (nel seguito indicato sinteticamente come Regolamento) il trattamento dei dati personali che La riguardano sarà improntato ai principi di liceità e trasparenza, a tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni sul trattamento dei dati personali:


1. Trattamento dei dati personali in base a previsioni di legge o regolamento
Tutti i dati personali da Lei forniti nel corso del rapporto di lavoro con il C.P.I.A di Belluno verranno trattati esclusivamente per le finalità istituzionali, che sono quelle relative all’erogazione del servizio di istruzione, formazione ed educazione degli adulti, nonché quelle amministrative strumentali, ivi comprese le finalità di instaurazione e gestione dei rapporti di lavoro di qualunque tipo, così come previste e definite dalla Normativa vigente. vedi Nota 1 a pié di pagina


2. Obbligatorietà del conferimento dei dati personali e del conseguente trattamento
Il conferimento dei dati richiesti ed il conseguente trattamento sono obbligatori, in quanto previsti dalla normativa citata al precedente punto 1; l’eventuale rifiuto a fornire tali dati potrebbe comportare l’impossibilità di perfezionare, mantenere e gestire il rapporto di lavoro.


3. Trattamento di dati particolari
I dati personali da Lei forniti, se qualificabili come “dati sensibili” o come “dati giudiziari”, e più in generale i dati previsti dagli art. 9 e 10 del Regolamento saranno trattati esclusivamente dal personale della scuola, appositamente incaricato, secondo quanto previsto dalle disposizioni di legge e di regolamento citate in nota al precedente punto 1 e nel rispetto del principio di stretta indispensabilità dei trattamenti. 1
I dati sensibili e giudiziari non saranno oggetto di diffusione; tuttavia, alcuni di essi potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici nella misura strettamente indispensabile per svolgere attività istituzionali previste dalle vigenti disposizioni in materia sanitaria, previdenziale, tributaria, giudiziaria e di istruzione, nei limiti previsti dal D.M 305/2006.


4. Trattamento dei dati personali raccolti presso soggetti funzionalmente collegati all’Istituto
I Suoi dati personali potranno essere trattati anche se non sono stati raccolti presso l’Istituzione scolastica ma presso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della ricerca e presso le sue articolazioni periferiche (USR, UAT), presso altre Amministrazioni dello Stato, presso Regioni e Enti Locali, presso Enti con cui il C.P.I.A. di Belluno coopera in attività previste dal proprio Piano Triennale dell’Offerta Formativa.
5. Possibilità di comunicazione dei dati personali ad altri soggetti pubblici
I Suoi dati personali potranno essere comunicati a soggetti pubblici (quali, ad esempio, ASL, Comune, Provincia, Ufficio Scolastico Regionale, Ambiti Territoriali, organi di Polizia giudiziaria, organi di Polizia tributaria, Guardia di finanza, Magistratura, Prefettura, Direzione della Casa Circondariale) nei limiti di quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge e di regolamento e dagli obblighi conseguenti per questa Istituzione scolastica.


6. Possibilità di comunicazione dei dati personali a terzi che rendono servizi necessari all’Istituto
I dati da Lei forniti potranno essere comunicati a soggetti terzi che forniscono servizi a codesta Istituzione scolastica quali, a titolo esemplificativo, agenzie di viaggio e strutture ricettive (esclusivamente in relazione a uscite didattiche, viaggi d’istruzione, viaggi studio e campi scuola), imprese di assicurazione (in relazione a polizze in materia infortunistica), eventuali ditte fornitrici di altri servizi (quali ad esempio servizi di software gestionali, registro elettronico, altri servizi digitali, ecc.). La realizzazione di questi trattamenti costituisce una condizione necessaria affinché l’interessato possa usufruire dei relativi servizi; in caso di trattamenti continuativi, i soggetti terzi in questione sono nominati responsabili esterni del trattamento, limitatamente ai servizi resi all’Istituzione scolastica.


7. Modalità e durata del trattamento dei dati personali
Il trattamento dei Suoi dati personali sarà effettuato sia con strumenti cartacei che elettronici, nel rispetto delle misure di sicurezza indicate dal Codice e delle altre misure individuate ai sensi del Regolamento; i dati personali, a seconda della loro tipologia, verranno conservati secondo le indicazioni delle Regole tecniche in materia di conservazione digitale degli atti definite da AGID e nei tempi e nei modi indicati dalle Linee Guida per le Istituzioni scolastiche e dai Piani di conservazione e scarto degli archivi scolastici definiti dalla Direzione Generale degli Archivi presso il Ministero dei Beni Culturali.


8. Titolare del trattamento dei dati personali
Il Titolare del trattamento è: C.P.I.A. – Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Belluno, con sede in via Mur di Cadola, 12 – 32100 Belluno (BL), è il Dirigente Scolastico


9. Soggetti autorizzati al trattamento dei dati personali
Sono soggetti autorizzati al trattamento dei dati personali gli operatori appositamente individuati e istruiti dal Titolare. Coordinatore degli autorizzati al trattamento dei dati personali è il Direttore dei S.G.A. dell’Istituto, Maria Giuseppina Sicurello. I recapiti del Coordinatore degli autorizzati al trattamento sono: telefono 0437-31143; indirizzo di posta elettronica: blmm08400l@istruzione.it


10. Responsabili esterni del trattamento dei dati personali
I Responsabili esterni del trattamento dei dati, nominati dal Titolare per i servizi resi, necessari all’espletamento delle funzioni istituzionali (quali registro elettronico, segreteria digitale, portale anagrafico dell’utenza) sono: Argo Software s.r.l., indirizzo di posta elettronica: resp_privacy@argosoft.it; indirizzo PEC: ammin.argo@pec.ecert.it; SOGI snc di Bruschetta Matteo e Pippa Nicola, indirizzo di posta elettronica: info@sogisnc.it; indirizzo PEC: sogisnc@pec.it


11. Responsabile della protezione dei dati personali e punto di contatto RPD
RPD(Responsabile Protezione dei Dati personali ) e DPO è l’Avv. Stab. Ab. GIACOMO BRIGA

cell. 3332068662  

PEC. brigagiacomo@pec.it 

Posta ordinaria: brigagiacomo@tiscali.it


12. Modalità di esercizio dei propri diritti
Lei potrà rivolgersi senza particolari formalità al Titolare o ai Responsabili esterni del trattamento, oppure al Responsabile della Protezione dei dati, per far valere i Suoi diritti, così come previsto dal Capo III del Regolamento. 


Note

1 ’elenco della normativa in base alla quale il C.P.I.A. di Belluno tratta dati personali che riguardano il personale comprende, in via principale e non esaustiva, le seguenti fonti normative: D.P.R. 3/1957; D.P.R. 686/1957; L. 300/1970; L. 274/1991; L. 104/1992, D. Lgs. 297/1994, O.M. 446/1997; C.M. n. 8 del 27.10.1997; D. Lgs. 80/1998; D.P.R. 275/1999; L. 62/2000; D. Lgs. 151/2001, D. Lgs. 165/2001; D.P.R. 461/2001; D. Lgs. 196/2003; Legge 53/2003, D. Lgs. 59/2004; D. Lgs. 286/2004; D. Lgs. 76/2005; D. Lgs. 77/2005; D. Lgs. 226/2005; D. Lgs. 82/2005, D.M. 305/2006; D.P.C.M. 23 febbraio 2006 n. 185 fatto salvo quanto disposto dal D. Lgs. 66/2017; L. 1/2007; D.M. 139/2007; D.P.R. 235/2007; D.P.C.M. 25 gennaio 2008; D.L. 1 settembre 2008, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla L. 169/2008; L. 69/2009; D.P.R. 81/2009; D.P.R. 89/2009; D.P.R. 122/2009; D.P.R. 87/2010; D.P.R. 88/2010; L. 170/2010; D.M. 5669/2011; D.P.R. 171/2011; D. Lgs. 263/2012; D.P.R. 80/2013, D. Lgs. 33/2013, D.L. 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla L. 128/2013, L. 107/2015, D. Lgs. 50/2016, Decreto Interministeriale 128/2018 e norme in materia di contabilità generale dello Stato, e Regolamento UE 2016/679.
A ciò si aggiungono i relativi decreti applicativi, le c.d. Linee Guida e tutta la normativa richiamata e collegata alle disposizioni citate, oltre ai Contratti Collettivi di Lavoro Nazionali ed Integrativi, stipulati ai sensi delle norme vigenti.